e-mail: bastogi@tiscali.it


 

FRANCA OLIVO FUSCO

ARIE D’OPERA AL CINEMA
2

F.to 16x23 pp. 198, Euro 16,00
(Ed. 03/2013) Cod. ISBN 978-88-6273-476-9

 

IL TESTO E L’AUTRICE

  Bell’idea. Bel gioco” ha definito il precedente Arie d’opera al cinema il giornalista e critico Antonio D’Orrico su Sette/Corriere della Sera.
  
Ed io ho voluto continuare a giocare anche perché subito dopo l’uscita del libro mi capitava di ascoltare un’aria in numerosi film di nuova programmazione. Ho concentrato allora la mia ricerca più che sui film di vecchia data su quelli dal 2000 in poi, trovando numerosi riscontri. Spero di essere riuscita a condurre virtualmente il lettore al cinema (in quanto ritengo questo libro essenzialmente un libro “sul cinema”), quello che rende un grande servizio alla lirica in quanto, proponendo arie d’opera, la rende popolare a un vasto pubblico. Per quanto riguarda le arie riportate in questo saggio, alcune delle quali in lingua originale, sono consapevole che le parole senza la musica e senza quello strumento meraviglioso che è la voce non “rendono” ma, come tutte le parole scritte, vivono per sempre.
                                                                                
Franca Olivo Fusco

 

  FRANCA OLIVO FUSCO è nata e vive a Trieste. Dal 1998 al 2012 ha tenuto il corso di “Poesia italiana e straniera dal 1800 ad oggi” all’Università delle LiberEtà. Da tredici anni tiene conferenze-recital sulla Poesia, a cadenza mensile, presso l’Associazione Panta Rhei; dal 2011, saltuariamente, alla Libreria Feltrinelli. Ha pubblicato quattro raccolte di poesia: Ascolto interiore (1998), Ho cucito parole (2000), Tre donne (2002), Di tanto in tanto (2005). Nel 2004 esordisce nella saggistica con Cinema&Poesia, prefazione del critico prof. Giorgio Placereani del Centro Espressioni Cinematografiche di Udine. Seguono due saggi sulle connessioni fra poesia e opera lirica: Va, pensiero (2007) e Nessun maggior dolore - Le fonti poetiche nei libretti d’opera (2008), prefazioni del critico musicale dott. Gianni Gori. Nel 2009 esordisce nella narrativa con Più fiele che miele. Nel 2011 pubblica Arie d’opera al cinema, prefazione del critico Placereani. L’autrice ha tradotto dal francese poesie di André de Chénier e Marc Chagall, dallo spagnolo poesie di Luis Cernuda, Miguel Hernández e José Martí.
  
Franca Olivo Fusco è presente nel Dizionario biobibliografico dei poeti e dei narratori italiani dal secondo Novecento ad oggi (2010), a cura di Lia Bronzi e Angelo Manuali.