e-mail: bastogi@tin.it


 

LUIGI GRATTON

ARMANDO DIAZ
Duca della Vittoria
Da Caporetto a Vittorio Veneto
Presentazione di Aldo A. Mola


F.to 16x23, pp. 400, L. 35.000 Euro 18,08
(Ed. 05/2001) Cod. ISBN 88-8185-296-9

 

IL LIBRO E L'AUTORE

  Una ricostruzione storica di grande impegno, con particolare riferimento alla prima guerra mondiale e alla vittoria sull'Austria.

  Il Generale di Divisione (Ris) LUIGI GRATTON è nato nel 1928 a Gradisca d’Isonzo (GO), ai piedi del Carso, in vista del Monte San Michele. Nel 1948 ha conseguito il Diploma di Maturità Classica a Gorizia. Negli anni ’50-’54 ha frequentato l’Accademia Militare di Modena e la Scuola d’Applicazione dell’Esercito (Torino) da cui è uscito con il grado di Tenente dell’Arma di Fanteria. Si è abilitato al lancio con paracadute presso la Scuola Militare di Pisa. Nel periodo ’59-’62 ha frequentato la Scuola di Guerra di Civitavecchia uscendone idoneo al Servizio di Stato Maggiore. Ha prestato servizio quale Ufficiale di Stato Maggiore presso il Comando del 5° Corpo d’Armata (Vittorio Veneto), la Brigata di Fanteria "Trieste" (Bologna) e lo Stato Maggiore Difesa. Ha ricoperto per diversi anni l’incarico di titolare di Cattedra (Tattica e Geografia Militare) presso la Scuola di Guerra. Ha comandato la Compagnia Fucilieri presso il 68° Reggimento "Legnano" (Monza), il 2° Battaglione del 40° Fanteria "Bologna" (Forlì), il 76° Reggimento "Napoli" e la Brigata Meccanizzata "Isonzo" (Cividale del Friuli). È stato Vicecomandante della Scuola di Applicazione ed ha diretto per oltre 4 anni il Centro Militare della Difesa e Protezione Civile dello Stato Maggiore Difesa. È Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica ed insignito della Medaglia Mauriziana e della Medaglia al Merito di Lungo Comando. Risiede dal 1982 a Civitavecchia. È felicemente sposato con una Maestra friulana. Ha tre figli di cui due Ufficiali dell’Esercito, esperti in lingue ed informatica e con esperienza di missioni all’Estero, ed una figlia Maestra, Diplomata ISEF e Laureata in Pedagogia. S’è sempre dedicato a studi storici ed alla cultura della musica sinfonica ed operistica. È Socio della Società di Storia Militare ed appassionato studioso della Grande Guerra sulla quale possiede una biblioteca molto assortita. Nel periodo ’86-’87 ha curato, per conto della Famiglia, il riordino completo del materiale d’Archivio del Maresciallo Diaz (documenti, fotografie ed oggettistica). Nel 1994 ha prodotto per i tipi della Rivista Militare dell’Esercito uno studio sintetico Armando Diaz nell’ultimo anno della Grande Guerra. Testimonianze e giudizi, propedeutico alla presente opera.