e-mail: bastogi@tiscali.it


 

EUGENIO LAZZARI

L'IDEOLOGIA MASSONICA
NELLA VITA E NELLA MUSICA
DI MOZART

F.to 16x23, pp. 128, Euro 12,00
(Ed. 06/2007) Cod. ISBN 978-88-8185-971-9

 

IL TESTO E L'AUTORE

  "Se veramente esiste la possibilità di incontrare delle voci del passato, se c’è un musicista che io vorrei incontrare questi è Mozart. Se potessi scegliere non chiederei Bach, Leonardo, Michelangelo, ma Mozart, perché vorrei capire chi era quest’uomo, perché dentro di lui c’è una forza talmente fuori della natura, neppure soprannaturale, da lasciarti sgomento. Mozart ti dà l’idea di qualche cosa in più che esiste da qualche parte e che in lui si è fatta musica, si è fatta umana" (Riccardo Muti)

  A duecento cinquant’anni dalla nascita, e nonostante le infinite indagini letterarie e la illimitata saggistica, il più grande musicista e forse artista di ogni tempo rimane ancora un mistero, nonostante che il fervore di iniziative suscitate dalla suddetta ricorrenza, abbia provocato anche il riesame di certi luoghi comuni diffusi da tempo sulla sua vita e sulle sue opere: infatti non sappiamo ancora con sicurezza come è morto né come è davvero vissuto.

  EUGENIO LAZZARI è nato a Pisa nel 1925. Ha compiuto gli studi secondari nel ramo classico e si è laureato in Ingegneria Civile Idraulica presso l’Università di Pisa nell’anno accademico 1947-48 e specializzato presso il Massachusetts Institute of Tecnology di Boston. La sua produzione scientifica si compendia di 116 tra memorie, relazioni e conferenze, molte delle quali presentate a Congressi Nazionale ed Internazionali, oltre a cinque manoscritti di carattere storico e musicale.
  Contemporaneamente ai suoi studi classici ed universitari, dall’età di sei anni ha studiato privatamente musica, in particolare il pianoforte, con diversi insigni professori sia a Pisa che a Cagliari. Appassionato di musica classica, ha perseguito questa sua seconda attività nei momenti di relax, di completo riposo mentale dalla sua attività tecnica di ingegnere idraulico e di professore, dedicandosi sia al pianoforte che alle letture e studi sulla storia della musica.