e-mail: bastogi@tiscali.it


 

GIOVANNI GIOLITTI
AL GOVERNO, IN PARLAMENTO, NEL CARTEGGIO

Volume I
I GOVERNI GIOLITTI (1892-1921)
a cura di Aldo A. Mola e Aldo G. Ricci

Rilegato e cartonato, con sovraccoperta a colori
F.to 17x24, pagg.720, Euro 40,00
(Ed. 07/2007) Cod. ISBN 978-88-8185-979-5

 

IL TESTO

  L’Opera è attuata di concerto con l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici (Napoli) e con il contributo dell’Associazione di Studi sul Saluzzese (Torre San Giorgio, CN)

DIREZIONE SCIENTIFICA DELL’OPERA:
Giovanni Rabbia, Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Saluzzo;
Aldo G. Ricci, Sovrintendente all’Archivio Centrale dello Stato, Roma;
Aldo A. Mola, Direttore del Centro europeo "Giovanni Giolitti" per lo studio dello Stato, Dronero (CN).

  Da queste pagine emergono due lezioni fondamentali. Anzitutto la Terza Italia non sentì mai il bisogno di dirsi laica perché le bastava essere liberale, garante dei diritti di tutti e dell’uguaglianza dinnanzi alle leggi.
  In secondo luogo constatiamo che i governi d’età giolittiana fecero molto e in brevissimo tempo, giacché ogni progetto di legge era frutto di indagini e lavori preparatori rigorosi, cui seguivano regolamenti applicativi chiari, come si vedrà anche meglio dai due volumi sull’ Attività legislativa, prossimi alle stampa. I ministeri tra Otto e Novecento ebbero un obiettivo fondamentale: tenere lo Stato super partes, espressione di tutti i cittadini, a cominciare dai più deboli. Fu lo Stato che dette istruzione obbligatoria, legge sanitaria, amministrazioni elettive, libera scelta dei rappresentanti...
  Le introduzioni critiche ribadiscono il realismo di Giolitti e la sua visione politica di lungo periodo, da statista autentico. Esse ci ricordano che in Italia non ci fu mai spazio per due partiti moderati, autenticamente liberali, ma solo per la loro somma e integrazione
                                                                        Giovanni Rabbia
                                                                 Presidente della Fondazione
                                                                Cassa di Risparmio di Saluzzo