e-mail: bastogi@tiscali.it


 

SEBASTIANO FERRARI

LA PRIMA GENERAZIONE
DEI CANTAUTORI
”scuola” genovese

F.to 16x23, pp. 168, Euro 12,00
(Ed. 10/2008) Cod. ISBN 978-88-6273-112-6

 

IL TESTO E L’AUTORE

  Il volume si pone il fine di discorrere dell’opera e degli esiti artistici raggiunti dal primo nucleo di cantautori italiani. Il fatto che alcuni di loro nacquero o comunque operarono inizialmente nella città di Genova, ha spinto gli studiosi della canzone italiana a parlare di “scuola genovese” dei cantautori. I protagonisti di questo rinnovamento sono: Umberto Bindi (Genova 1933 - Roma 2002), Gino Paoli (Monfalcone, Gorizia, 1934), Bruno Lauzi (Asmara, Eritrea, 1937 - Milano 2006), Luigi Tenco (Cassine, Alessandria, 1938 - Sanremo, 1967) e Fabrizio De André (Genova, 1940 - Milano, 1999) che trascorsero gran parte o la quasi totalità della loro vita a Genova e che per convenzione definiamo “genovesi”. Altri due grandi nomi della canzone d’autore che sono presi in esame in questo studio sono: Sergio Endrigo (Pola, Croazia, 1933 - Roma, 2005) e Piero Ciampi (Livorno, 1934 - Roma, 1980), i quali furono in contatto con i primi grazie alla mediazione della casa discografica Ricordi e di Gianfranco Reverberi. Da un lato, questi autori si conoscono personalmente e hanno modo di scambiare pareri e di collaborare; dall’altro, in virtù della loro eterogeneità, procedono in modo indipendente, sviluppando stili molto personali e ed approdando ad esiti e risultati logicamente diversi.

  SEBASTIANO FERRARI (Genova, 1976). Si è laureato in Lingue e Letterature Straniere Moderne presso l’Università della Calabria con lode. Ha lavorato cinque anni presso il dipartimento di italiano della National University of Ireland, Galway (NUIG) in qualità di lettore e docente part-time, dove ha recentemente terminato il suo dottorato di ricerca (Ph.D.) intitolato La canzone italiana (1930-1969). Temi, formule e procedimenti letterari dalla canzonetta alla canzone d’autore. Nella medesima Università, ha tenuto, per alcuni anni, dei corsi sulla canzone d’autore italiana. Ha partecipato a diverse conferenze nel Regno Unito presentando relazioni sul tema canzone e poesia, con particolare riferimento alla canzone d’autore italiana e pubblicando, altresì, brevi saggi su questi argomenti sia in Italia che all’estero.
  I suoi interessi abbracciano anche altri settori come dimostra la pubblicazione di articoli inerenti alla letteratura di viaggio. Accanto alla sua attività accademica, coltiva anche quella musicale. Ha composto brani di musica strumentale inclusi nel Cd  inedito intitolato “Notti Mediterranee” (2004).