e-mail: bastogi@tiscali.it


 

GIUSEPPE BENASSI

OMICIDIO A CALAFURIA
ed altri putiferi

Romanzo

F.to 14x21 pp. 212, Euro 15,00
(Ed. 06/2011) Cod. ISBN 978-88-6273-359-5

 

IL TESTO E L’AUTORE

  Estate 1999: in una Livorno pettegola e logorroica, filiale del putiferio-Italia, si ordiscono beffe, si consultano maghe, ci si riunisce attorno ai tavoli a tre gambe e nelle osterie, si interpreta Nostradamus.
  E tra oroscopi, risvegli di kundalini, rivelazioni rivoluzionarie, celebrazioni di glorie effimere, apparizioni di spiriti, si chiacchiera scherzando attorno all'omicidio di Calafuria: chi ha ucciso Filippo Bondelli? Si è trovato il santo prepuzio? Sono riusciti a clonare Gesù Cristo? Quale mente eccelsa scoprirà l’assassino? Al suono del Rossini più buffo, fra sacre reliquie, morti redivivi e battute fulminanti, graffiti indecenti e scherzi sui santi, farsa e tragedia si mescolano in un romanzo caustico e scatenato, collage di colore locale, citazioni più o meno illustri, luoghi comuni, chiacchiere attuali e demenze eterne.

 

  GIUSEPPE BENASSI, di professione avvocato, è nato a Reggio Emilia nel 1960.
Della stessa serie: L’omicio Serpenti o L’enigma del bosco sacro (Bastogi 2010) e Invidia (Sassoscritto 2011).